Colori della frutta: scopri cosa rappresenta ognuno di essi per il tuo organismo

Rosso, giallo, arancio, verde ... Sono tante le opzioni di colore della frutta, tanto da essere spesso utilizzate per completare la decorazione di torte e dolci vari. Ma ti sei mai fermato a pensare che, come le verdure, questi toni hanno una funzione specifica nel nostro corpo? È perché ogni tonalità è il risultato di una sostanza che è presente nella composizione e che, oltre alla pigmentazione, agisce anche in modi diversi sul corpo. Con questo in mente, per farti capire i vantaggi che ciascuno può offrire per la tua salute, abbiamo separato un elenco con alcuni frutti e cosa dice ogni colore su di essi.

Uva e more: le antocianine presenti nei frutti di colore viola combattono il cancro e fanno bene al cuore

Uva e more, così come altri frutti viola, hanno una sostanza chiamata antocianina nella loro composizione. Oltre ad essere responsabile del pigmento violaceo di questi alimenti, aiuta a combattere il cancro, ritarda l'invecchiamento precoce e riduce l'incidenza dei problemi cardiaci grazie alla sua azione antiossidante.

Pomodoro, anguria e fragola: il licopene dei frutti rossi migliora la resistenza all'insulina

La sostanza responsabile del colore rossastro di frutti come pomodori, angurie e fragole è il carotenoide licopene. Come gli antociani, combatte anche i radicali liberi che causano il cancro e problemi al sistema cardiovascolare, ma non si ferma qui: il pigmento appare anche come un alleato dei diabetici perché ha la capacità di migliorare la resistenza all'insulina. A completare la composizione di questi frutti e di altri di tono rosso abbiamo vitamine - come quelle del complesso B, che fanno bene al sistema nervoso - e sali minerali.

Arancia, pesca e mango: vitamina C e beta-carotene sono le principali sostanze dei frutti gialli o arancioni

L'antiossidante beta-carotene è il pigmento che conferisce una tinta gialla o arancione a frutti come arancia, pesca e mango. Tra i suoi benefici per la salute c'è il miglioramento del sistema immunitario e un migliore assorbimento della vitamina A, che fa bene agli occhi e aiuta a rafforzare le ossa.

Un altro componente importante di questi e altri frutti di colore giallo o arancio è la vitamina C, che è responsabile della regolazione del metabolismo e del miglioramento dei capelli, delle unghie e della pelle contribuendo all'aumento della formazione del collagene.

Banana e pera: i flavonoidi dei frutti bianchi controllano il colesterolo e aumentano l'energia

L'elevata concentrazione di flavonoidi e vitamine del gruppo B è ciò che spicca di più tra i frutti bianchi, come nel caso delle banane e delle pere. Fanno bene alla salute del cuore aiutando a controllare i livelli di colesterolo nel sangue e rendendo il corpo più disponibile, poiché l'aumento dell'energia è tra i suoi principali benefici. E c'è di più: i frutti bianchi sono consigliati anche per rafforzare ossa e denti perché hanno un'alta concentrazione di calcio e potassio.

Kiwi e avocado: i frutti di colore verde si affidano all'azione detossinante della clorofilla

Il colore verde di frutti come kiwi e avocado è il risultato della presenza di clorofilla. Questa sostanza - che è un pigmento sintetico presente nei cloroplasti vegetali - ha benefici per capelli / pelle e ha una sorta di funzione disintossicante, in quanto aiuta ad eliminare le impurità dal corpo. Ma vale la pena ricordare che questo non è l'unico dettaglio che spicca nei frutti verdi: sono anche ricchi di fibre e fonti di minerali, come fosforo e ferro.