Le cause dell'allergia all'avena e cosa fare per trattare il problema

Oltre alle allergie al glutine e al lattosio - che la maggior parte delle persone già conosce - ci sono altri processi allergici alimentari di cui molte persone non sanno nemmeno esistere. L'allergia all'avena, in particolare, può essere causata dalla sostanza proteica avenina, che, se identificata come una minaccia per il corpo, può causare una serie di sintomi. Vuoi saperne di più su questo tipo di allergia, sui suoi sintomi e sui trattamenti? Continua a leggere!

La sensibilità all'avenina può causare mal di stomaco, diarrea e persino irritazioni della pelle

Come ogni processo allergico, la sensibilità alla sostanza proteica avenina causa anche una serie di problemi: mal di stomaco, nausea, diarrea, prurito agli occhi, gola, congestione nasale e persino irritazione della pelle. Ciò accade quando l'organismo considera la sostanza proteica un "corpo estraneo", cioè una minaccia che deve essere combattuta.

Ma, per assicurarsi che l'allergia sia effettivamente causata da avenina, è molto importante fare la diagnosi corretta con un medico. Dopotutto, ci sono altre sostanze presenti nell'avena che - a seconda dei casi - possono essere respinte dall'organismo. Quindi, ricordati di fare un test allergico, ok?

Come trattare l'allergia all'avena?

Per trattare l'allergia all'avena è necessario seguire le raccomandazioni mediche. Nei casi più radicali è necessario tagliare per bene il cereale, che comprende tutte le sue versioni (farina, crusca e fiocchi). Inoltre, ricorda che alcuni biscotti, barrette di cereali e altri alimenti contengono avena e quindi dovrebbero anche essere tagliati dalla dieta.

Se la tua allergia è più lieve, invece, è possibile che il trattamento non sia altrettanto severo. Reazioni allergiche più lievi, ad esempio, possono essere prevenute con l'aiuto di un antistaminico. Ricorda solo di fare il corretto follow-up medico in modo da non perdere il trattamento!

Il glutine può anche essere causa di allergia all'avena

Molte persone non lo sanno, ma l'allergia all'avena può essere causata anche dal glutine (proteina presente in vari cereali). Ma è qui che entra in gioco un fatto curioso: l'avena, infatti, non ha glutine nella sua composizione, ma finisce per acquisire parte della sostanza grazie al processo di produzione.

Si scopre che l'avena viene solitamente coltivata negli stessi locali del grano e per questo motivo finisce per essere contaminata dal glutine. Pertanto, chi è celiaco o soffre di qualche tipo di intolleranza alle proteine ​​deve stare molto attento al consumo di cereali.