Alimentazione e cellulite: quali alimenti aiutano a evitare il grasso localizzato?

Quale donna non vorrebbe eliminare la cellulite dalla vita una volta per tutte? Ebbene, a fronte di innumerevoli modi che pretendono di eliminare quei grassi presenti nel corpo, il più efficace, naturale e salutare di tutti, si chiama cibo. Per combattere punture e smagliature sulla pelle, un buon menù alimentare quotidiano è fondamentale per mitigare gli effetti di infiammazioni, gonfiori e ritenzione di liquidi che generano questo problema estetico.

In generale, la cellulite è un processo innescato dall'aumento delle cellule adipose, che si gonfiano, trattengono i liquidi e accumulano tossine a causa dell'eccessivo apporto di grassi. A seconda del grado di rigonfiamento, le cellule cambiano forma e posizione, e quando incontrano la resistenza delle fibre di collagene, premono sugli altri strati della pelle, provocando depressioni e aspetto a "buccia d'arancia".

Secondo la nutrizionista Patrícia Bertoni Brotherhood, le tre ipotesi principali per la comparsa della cellulite si basano su: cambiamenti anatomici e ormonali, microcircolazione e processo infiammatorio cronico. Mangiare sano può fare molto per te. "Attraverso una dieta personalizzata e pianificata puoi: disintossicare, sgonfiare, migliorare la circolazione, eliminare i liquidi e ridurre il gonfiore", spiega Patrícia.

Cosa posso aggiungere alla mia dieta per aiutare con il trattamento della cellulite?

Allora andiamo a fare pratica! Di seguito sono riportati alcuni degli alimenti importanti per combattere la cellulite:

- Tè verde e zenzero: disintossica, accelera il metabolismo e svolge un'azione antinfiammatoria. "Evita solo di bere il tè verde troppo tardi perché possono influire sulla qualità del sonno", ribadisce Patrícia.

- Zafferano (o curcuma): altamente antiossidante, stimola la circolazione e aiuta a ridurre il gonfiore. "Aggiungi uova, pollo, verdure, riso ... Le possibilità sono molte!", Sottolinea il professionista.

- Frutti rossi: fragola, lampone, mora, mirtillo rosso , mirtillo (noto anche come mirtillo), bacche di goji e açaí sono antiossidanti ed eliminano i radicali liberi, che danneggiano i tessuti.

- Collagene e integratori: per il rilassamento, la distribuzione dei fluidi corporei e il tono muscolare. Ovviamente è sempre necessaria la supervisione del tuo nutrizionista.

- Carciofo, ibisco, prezzemolo, sgombro e centella asiatica: svolgono un'azione diuretica, eliminando liquidi e tossine. Prova a consumare 3 volte a settimana

- Verdure verde scuro: le fonti di clorofilla migliorano la circolazione e disintossicano il corpo. Oltre ad essere fonti di ferro e proteine.

- Alghe: aiuta a regolare gli ormoni tiroidei e la fame (quella usata nella cucina giapponese può sostituire il pane e diventare un panino)

- Olio d'oliva e avocado: buoni grassi antinfiammatori. Attenzione alla quantità!

- Limone: gli alimenti ricchi di vitamina C proteggono i vasi sanguigni e aiutano la circolazione. Usa il limone a stomaco vuoto o come condimento.

Di cosa abbiamo bisogno per evitare di mangiare per combattere la cellulite?

- Dolci: porta ad un aumento della riserva di grasso favorendo la comparsa della cellulite.

- Grassi: innescano processi infiammatori nella pelle e provocano un accumulo di grasso.

- Caffeina: porta alla disidratazione dell'organismo, se in eccesso, compromettendo la circolazione.

- Sodio: può portare a ritenzione di liquidi influenzando la formazione della cellulite. L'ideale è non consumare più 2 g di sodio al giorno (1 cucchiaino). Leggi le etichette!

- Alcol: può compromettere la circolazione sanguigna e causare ritenzione di liquidi. Inoltre, l'alcol si trasforma automaticamente in grasso.

Nota: la quantità e l'inclusione di questi alimenti, così come l'integrazione, necessita della guida di un nutrizionista poiché dipenderà dalle condizioni di salute e dagli obiettivi dell'individuo. Con un aiuto professionale migliorerai i tuoi risultati.