Alimentazione dopo il parto: cosa mangiare dopo la gravidanza?

Prodotto consigliato

Rucola Biologica Taeq

Rucola Biologica Taeq

Pulsante di consegna Pão de Açúcar

Prendersi cura del bambino, soprattutto quando è appena nato, fa parte dell'essenza e della cura materna. Tuttavia, le madri spesso dimenticano il proprio benessere e devono anche prestare particolare attenzione alla salute in questo periodo postpartum. Per questo, una dieta ricca di sostanze nutritive ed equilibrata è di fondamentale importanza, soprattutto, per non influenzare l'allattamento al seno del bambino.

Il postpartum è un momento nuovo per le donne e molti sono i dubbi frequenti, sia in relazione alla cura alimentare del bambino che alla nuova condizione della madre e ai cambiamenti fisici che si verificano con lei. Come fai a sapere se ciò che la madre mangerà può danneggiare il bambino, soprattutto se la madre è preoccupata di tornare in forma prima della gravidanza?

Per affrontare alcuni di questi problemi, la nutrizionista funzionale Carolina Baliere ha spiegato che è possibile investire in una dieta a beneficio sia della salute del bambino che del benessere materno, senza dover aderire a diete dimagranti in questo momento. "L'apporto calorico non dovrebbe essere ridotto in modo che non ci siano danni nell'allattamento al seno e nella produzione di latte", spiega. L'ideale è una dieta equilibrata, che apporti più vitamine e minerali, evitando grassi di scarsa qualità, carboidrati semplici, zuccheri e prodotti industrializzati ", spiega la nutrizionista, che ha preparato una lista di alimenti da consumare in questo periodo post-gravidanza.

7 Alimenti che dovrebbero essere consumati nel periodo postpartum

Banana - Ricca di fibre, le banane contribuiscono al miglior funzionamento dell'intestino. Il potassio nella sua composizione contribuisce alla riduzione della pressione sanguigna e dell'equilibrio del sodio nel corpo. Il triptofano contribuisce alla sensazione di benessere e piacere, controllando l'ansia.

Cacao - Ricco anche di triptofano, il cacao contiene anche magnesio, che contribuisce alla salute del cuore ed è ricco di antiossidanti, che favorisce la giovinezza delle cellule.

Avocado - Fonte di grassi buoni, l'avocado contiene anche triptofano e migliora il sistema immunitario avendo alte concentrazioni di vitamina A. Il frutto è noto anche per proteggere il cervello, a causa dell'elevata quantità di acido folico.

Pesce - Carolina sottolinea che pesci come salmone, tonno e sogliola sono ricchi di omega 3, un nutriente essenziale per lo sviluppo neurologico e visivo del bambino.

Acqua - Un altro elemento fondamentale nel periodo postpartum è l'idratazione. Carolina suggerisce almeno 2 litri e mezzo di acqua al giorno, per garantire la produzione di latte.

Foglie verde scuro - Sono ricche di calcio, zinco e magnesio, che proteggono le ossa e il sistema immunitario. Il nutrizionista sottolinea l'importanza di consumare verdure come crescione, cavolo riccio e broccoli.

Carboidrati integrali - Poiché hanno più fibre, questi carboidrati garantiscono una maggiore sensazione di sazietà e facilitano il transito intestinale e, quindi, vanno consumati al posto dei carboidrati semplici.