Alimenti che sembrano a basso contenuto di carboidrati ma in realtà sono molto calorici

Contare le calorie presenti su un piatto si è rivelata un'abitudine comune a molte persone. Questo è solo un riflesso della popolarità della dieta a basso contenuto di carboidrati, che è diventata sempre più adottata da coloro che cercano di perdere peso. La sua caratteristica principale è quella di evitare cibi che hanno molte calorie, come nel caso del pane e della pasta, e dare la priorità ai cereali integrali, che danno quella sensazione di sazietà. Ma non pensare che sia una novità, poiché le persone diabetiche stanno già attraversando questo processo, poiché hanno bisogno di bilanciare i livelli di zucchero nel sangue.

Sebbene la dieta sia efficiente e sana, vale la pena notare che se eseguita senza controllo medico può generare diversi problemi di salute. Questo perché i carboidrati sono molto importanti per il nostro corpo, poiché ci forniscono energia e consentono al cervello di funzionare meglio. Allo stesso tempo, questo non significa che il tuo apporto giornaliero non possa essere inferiore, poiché consumato in modo equilibrato il nostro corpo continua a godere dei suoi benefici. Inoltre, i carboidrati sono presenti principalmente negli alimenti trasformati, il che significa che la loro riduzione può tradursi in una dieta ricca di ingredienti più naturali, e quindi ottima per la salute.

Il problema è che in questo processo di conteggio delle calorie molte persone finiscono per prendere in giro un gatto, credendo che solo perché stanno mangiando un alimento biologico rientri nella dieta a basso contenuto di carboidrati. A dire il vero, questo è solo un mito, poiché in natura ci sono cibi molto calorici. Inoltre, alcuni prodotti industrializzati che sembrano innocui sono in realtà terribili per chi vuole dimagrire seguendo questa dieta. Per non farti confondere, abbiamo elencato alcuni alimenti che sembrano a basso contenuto di carboidrati, ma che in realtà dovrebbero essere evitati da chi vuole ridurre le calorie.

Frutta come l'avocado e la banana hanno molte calorie

Questo è il più grande esempio che non tutto ciò che proviene dalla terra ha poche calorie. Sebbene i frutti siano ottimi per trasmettere quel desiderio di mangiare dolce, alcuni di loro sono veri nemici del basso contenuto di carboidrati. È il caso, ad esempio, dell'avocado e delle banane, che sebbene apportino numerosi benefici per la salute, hanno anche molte calorie. Solo quattro cucchiai di avocado superano le 150 kcal. Cioè, più di quel pane che stai evitando così tanto. La banana ha circa 20 grammi di carboidrati e 50 kcal. Sì, questi frutti dolci sono perfetti per terminare la dieta.

L'uvetta è una piccola bomba calorica

Amato da alcuni e odiato da altri, l'uvetta sembra essere quello spuntino leggero che chiunque dovrebbe consumare. Peccato che questo sia solo un grande mito. Anche portando diversi benefici per la salute, ciò che ha questo frutto secco nutriente è anche calorico. Innanzitutto ha una grande quantità di fruttosio, uno zucchero che sebbene sia naturale ma allo stesso tempo ingrassa. E per ogni 100 grammi di questo alimento più di 79 sono solo carboidrati! Ciò significa che questa piccola porzione di uvetta ha quasi 300 calorie.

Le olive dovrebbero essere usate in pochissime quantità

Ben note per il suo utilizzo nella dieta mediterranea, le olive vanno lasciate da parte in caso di basso contenuto di carboidrati. Ok, non ha molto zucchero, il che è ottimo per dimagrire, ma le calorie sono lì per risparmiare. Certo, mangiarne una sola o usarla per preparare del cibo non farà molta differenza, ma chi ama consumare le olive allo stato grezzo sa quanto sia difficile non divorarne una porzione. Solo 10 unità di questo piccolo frutto hanno tante calorie quanto una banana, che, come abbiamo già detto, dovrebbe essere esclusa da questa dieta.

L'acqua di cocco è ottima per idratare, ma terribile per la dieta a basso contenuto di carboidrati

Mangiare la polpa di cocco non è una cattiva idea, in quanto è ricca di grassi insaturi, qualcosa che ti aiuta a perdere peso, non importa quanto possa sembrare il contrario. La tua acqua è un'altra storia, perché è lì che si concentrano i carboidrati. Ricordando che il suo consumo è ottimo per la salute, semplicemente non è adatto a chi segue una dieta a basso contenuto di carboidrati. Dopotutto, un bicchiere con solo 200 ml di acqua di cocco ha 44 kcal. Ricordando che questo equivale a una scatola, quindi se il tuo obiettivo è idratarti davvero è meglio bere solo acqua potabile.

Il cibo senza glutine non è lo stesso del cibo senza carboidrati

Ok, finora tutto ciò che è stato menzionato ha riguardato gli alimenti che hanno già questo pregiudizio più naturale, ma per quanto riguarda i prodotti industrializzati? Un dettaglio che può trarre in inganno molte persone è leggere la dicitura "senza glutine" in un determinato prodotto, in quanto fa sembrare che sia integro e quindi adatto a chi vuole dimagrire. Errore di Ledo.

Va bene, il glutine si trova solitamente nei prodotti ricchi di carboidrati, come nel caso dei derivati ​​del grano, come il pane. Ma mangiare qualcosa senza questo insieme di proteine ​​è adatto solo ai celiaci, che non si sentono bene con il loro consumo. I prodotti senza glutine sono stati realizzati per persone allergiche e intolleranti, il che non significa che non abbiano carboidrati, anzi! In effetti, spesso compaiono in quantità anche maggiori rispetto agli alimenti normali.

Allora, cosa consumare nella dieta a basso contenuto di carboidrati?

Per non finire mai per illuderti su ciò che puoi o non puoi consumare, l'ideale è guardare sempre le informazioni nutrizionali dei prodotti prima di acquistarli, perché solo così saprai davvero se un determinato alimento è calorico oppure no. Il consiglio è di investire in quelli che possono sostituire altri vietati nella dieta low carb. Ad esempio, optare per le tagliatelle di verdure, solitamente a base di zucchine, invece di quelle preparate con il grano. È consentito anche l'uovo, i frutti di mare e i semi oleosi.