Come fare la polpa di tamarindo e usarla per fare i succhi

Il cibo brasiliano è solitamente composto da un'ampia varietà di frutta, non è vero? Da banane e mele a jabuticaba e pitanga (opzioni più esotiche) che producono ricette meravigliose. Il tamarindo, in particolare, è un frutto che - pur avendo un'origine africana - ha tutto a che fare con il Brasile. Inoltre, è molto benefico, poiché è una fonte di vitamine A, C, E, complesso B, fibre, antiossidanti e ha diverse proprietà medicinali. Quindi, affinché tu possa incorporare questo frutto nella tua dieta, abbiamo preparato una storia che spiega come preparare la polpa di tamarindo da utilizzare nella preparazione di succhi e altre ricette. Check-out!

Come fare la polpa di tamarindo da conservare nel congelatore?

Preparare una polpa di tamarindo consistente non fa un grosso errore, sai? Per iniziare, sbucciate circa 1 kg di frutta e poi mettetela a bagno in una ciotola d'acqua (potete usare 1 litro d'acqua o quanto basta per coprire bene tutti i tamarindi). Mettere a bagno per una notte, quindi utilizzare il frullatore per sciogliere i semi dalla polpa. Idealmente, dovresti battere la frutta gradualmente, usando solo la modalità "a impulsi" del frullatore per separare solo i semi (e non schiacciarli).

Quindi, versare il contenuto del frullatore in un colino e separare così bene la polpa dal resto della frutta. Mettere la parte setacciata in una padella e cuocere per circa 25 minuti, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Infine adagia la polpa negli stampini da ghiaccio e riponi in freezer per tutto il tempo che desideri. Avrai così una buona scorta di polpa di tamarindo per preparare diverse ricette: succhi, frullati, salse e così via.

Ricetta del succo di tamarindo

Ora che hai imparato a separare la polpa di tamarindo in modo semplice, è più facile inventare diverse ricette di succhi con la frutta. Per aiutarti, abbiamo separato una semplice ricetta realizzata con ingredienti sani.

ingredienti

- 6 noccioli di polpa di tamarindo

- 2 tazze di latte

- Zucchero di canna (o demerara) a piacere

Per la preparazione basta mettere tutti gli ingredienti in un frullatore e sbattere bene per qualche minuto. Puoi anche aggiungere altri ingredienti (come foglie di menta o anche due fette di ananas). Un altro suggerimento interessante è usare l'acqua di cocco al posto del latte o aumentare la ricetta con altri frutti, come il limone. Si creano così bevande sempre differenziate, più nutrienti e gustose.

Quali sono i vantaggi del succo di tamarindo?

Poiché ha un alto contenuto di antiossidanti e vitamine (del complesso B, A, C ed E), il tamarindo è ottimo per migliorare l'immunità, fa bene alla salute della pelle, dei capelli e combatte l'invecchiamento precoce. Ma quello che molte persone non sanno è che questo frutto ha anche importanti proprietà medicinali: agisce come un antinfiammatorio, diuretico e aiuta a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.