Tipi di aceto: bianco, balsamico, mela ... Quali sono le differenze?

Prodotto consigliato

Aglio Biologico Taeq

Aglio Biologico Taeq

Pulsante di consegna Pão de Açúcar

Ci sono così tante opzioni di aceti sul mercato che è difficile scegliere! Ha aceto di sidro di mele biologico, balsamico, bianco, rosso, di riso e persino di mele ... Ovvero, diverse e diverse possibilità per noi di utilizzare uno degli ingredienti più conosciuti in cucina, che conferisce sapore e consistenza ai cibi. Ma, tra queste versioni, sai qual è la più salutare per il nostro consumo? Conosci alcune tipologie di questo prodotto e le peculiarità che le differenziano!

Ampiamente utilizzato per condire, intenerire carni, conserve o addirittura sostituire il sale nelle ricette, l'aceto, indipendentemente dalla tipologia, è un prodotto che si distingue per il bassissimo apporto calorico e per l'aggiunta di proprietà antiossidanti ai piatti. Secondo la nutrizionista Paola Lisboa, sebbene sia un alimento sano, le persone dovrebbero essere consapevoli del consumo e scegliere le versioni più naturali della prelibatezza:

"Tutti i tipi di aceto possono essere inclusi in brodi, zuppe e salse, aiutando così a condire cibi con meno sale. Le persone con problemi di stomaco, come gastriti gravi e ulcere, dovrebbero prestare attenzione al consumo, consultare sempre un nutrizionista adatto al proprio. piano alimentare ", spiega il nutrizionista, analizzando, di seguito, le versioni di aceti più utilizzati nella vita quotidiana. Check-out!

Scopri 7 tipi di aceto importanti per una sana alimentazione

1 - Bianco: secondo il nutrizionista, l'aceto bianco è il più diffuso. Il prodotto ha un basso valore nutritivo e il suo sapore è più piccante degli altri. Poiché è un alimento popolare, il suo valore di vendita è molto conveniente.

2 - Balsamico: ha un sapore dolce e una buona quantità di antiossidanti nella sua composizione, che aiuta a combattere le malattie cardiovascolari e migliora la digestione. Ha un colore più scuro rispetto agli altri aceti.

3 - Biologico: realizzata con prodotti privi di pesticidi, questa versione diventa la più sana e adatta. "Ha un alto contenuto di nutrienti utilizzati per la restrizione alimentare e il dimagrimento", analizza Paola.

4 - Aceto di riso: Preparato dalla fermentazione del riso, questa versione dell'aceto è leggera, dolce e ricca di importanti sostanze nutritive. Sebbene sia noto per la preparazione della cucina giapponese, l'aceto di riso si sposa bene anche con altri pesci, come il salmone.

5 - Aceto di frutta: il più noto è l'aceto di mele, ma anche uva, kiwi, mango e arancia sono sulla lista. Sono buone fonti di agenti antiossidanti per il nostro organismo, oltre ai minerali e alle vitamine presenti.

6 - Aceto di vino (rosso e bianco): Ottenuto dalla fermentazione dei vini, l'aceto rosso è più utilizzato per la preparazione della carne e l'aceto di vino bianco per le insalate a foglia e di verdure. Sono noti per combattere il colesterolo e abbassare i livelli di pressione sanguigna.

7 - Aceto Aromatizzato: per chi ama innovare nelle preparazioni, l'aceto Aromatizzato è una buona opzione! Sono incluse spezie come erbe, aglio e altre spezie che rendono il prodotto (e il pasto) ancora più appetibile.