Lo sapevate? Scopri 6 curiosità sul nostro cibo

Siamo quello che mangiamo. Questo è un fatto. E, sempre di più, studi e analisi della scienza nutrizionale dimostrano l'efficacia di seguire un'alimentazione sana ed equilibrata secondo le nostre esigenze. Per questo storicamente emergono sempre i temi che coinvolgono il nostro cibo, portando tanti dubbi e, ovviamente, curiosità.

Non si può negare che il cibo fa parte delle abitudini culturali di ogni persona. Portiamo, fin dalla nascita, radici e tradizioni gastronomiche e, quindi, credenze di buon senso, folklore e storie, che circondano ingredienti e ricette, sono ancora molto tenute in considerazione, anche con spiegazioni scientifiche che demistificano queste leggende. Vedi, sulla base di studi e ricerche, importanti curiosità su alcuni concetti di sana alimentazione:

Quali sono gli alimenti fondamentali per la nostra vita?

In generale, il nostro corpo ha bisogno di un buon rifornimento quotidiano di nutrienti, soprattutto quelli che il corpo non produce da solo, come vitamine e minerali. I cibi naturali (frutta e verdura, oltre ai cereali) dovrebbero essere alla base di qualsiasi dieta. Tra i nutrienti essenziali per la nostra vita ci sono:

- Carboidrati: sono le principali fonti di energia per il funzionamento del nostro corpo. Dobbiamo sempre dare la priorità ai carboidrati "complessi", che sono ricchi di fibre alimentari, oltre ad avere anche vitamine e minerali importanti per l'organismo. Tra le principali fonti di carboidrati complessi possiamo evidenziare i cibi integrali, come il riso, che preservano la buccia del cereale, fonte naturale di fibra.

- Vitamine e minerali: quando insieme, questi due nutrienti aumentano i loro poteri, aumentando il loro assorbimento nel corpo. Sono presenti in tutti i tipi di alimenti naturali o anche in alimenti minimamente trasformati. Alcuni esempi sono agrumi (arancia, mandarino, limone, ecc.), Cereali integrali e legumi (fagioli, piselli, soia, ecc.). Queste sostanze sono legate all'equilibrio ormonale, oltre ad offrire buoni agenti antiossidanti, responsabili della protezione del sistema immunitario.

- Amminoacidi essenziali: sono sostanze che sono presenti in tutto il nostro corpo, quindi sono essenziali per la formazione degli organi. Per avere correttamente gli aminoacidi nel nostro corpo, abbiamo bisogno di mangiare cibi ricchi di proteine, come carne, uova, latte e latticini e cereali.

Il gusto non è discusso? Ma da dove viene il nostro gusto?

Se pensi che il tuo gusto sia particolare, "solo tuo", è il momento di rivedere i tuoi concetti. Secondo la scienza, la nostra memoria gustativa, cioè il gusto, inizia a essere stimolata quando siamo ancora nella pancia delle nostre madri. Ciò avviene attraverso il cordone ombelicale, dove il bambino condivide le abitudini alimentari delle madri. Ecco perché è così importante che le donne incinte mangino correttamente durante l'intera fase della gravidanza.

Ti piace molto il pepe? Lo sapevi che la dice lunga su di te?

Uno degli alimenti più utilizzati per condire i cibi, il pepe è un ingrediente speciale nella nostra dieta. Tant'è che, secondo uno studio dell'Università della Pennsylvania, negli USA, le persone che non sanno resistere a un peperoncino nel piatto hanno una caratteristica insolita: amare il dolore. Sì, il pepe ha una sostanza nota come "capsaicina", che quando si tocca la lingua, il nostro cervello interpreta come dolore. Al contrario, lo studio rivela anche che queste persone tendono ad essere più coraggiose, ben disposte e avventurose.

Un'altra bella domanda sul pepe è che, a differenza di quanto molti pensano, i colori non interferiscono con le caratteristiche piccanti di questo ingrediente. Ciò che distingue la più alta concentrazione di piccante di questo alimento è la sua dimensione. I peperoni più piccoli tendono ad essere più piccanti di quelli grandi.

Evita di bere il tè preparato il giorno prima

Un buon tè è preparato fresco. Tant'è che, secondo la cucina orientale, più precisamente in Giappone, bere un "tè di ieri" può essere peggio di un morso di serpente. Non dobbiamo essere così radicali, ma, secondo la scienza nutrizionale, il tè freddo può irritare il corpo perché coinvolge le pareti dello stomaco.

Il colore del piatto può influenzare le nostre scelte alimentari?

Molto più che una bella presentazione, il colore del piatto può interferire con ciò che mangiamo. I ricercatori dell'Università di Oxford, USA, sono giunti alla conclusione che i piatti colorati fanno mangiare meno e fanno sentire più a disagio durante il pasto. Intanto i piatti bianchi e monocromatici ti fanno mangiare di più e con una migliore sensazione di piacere e sazietà.

Questo perché i piatti colorati, come il rosso, ad esempio, attivano istintivamente un "allarme di pericolo" nel nostro cervello, mentre i piatti bianchi sono più accessibili alle combinazioni di ingredienti.

Il cibo interferisce con i nostri sogni?

A chi non piace fare un bel pisolino dopo un delizioso pranzo o cena? Sì, quando siamo soddisfatti, sembra che il nostro sonno sia più piacevole, vero? E questo è vero. Il cibo è direttamente correlato alla qualità dei nostri sogni, quindi, d'altra parte, è comune avere una brutta notte di riposo, dopo una cena esagerata, poiché il corpo impiega più tempo a digerire il cibo e distribuire i nutrienti in tutto il corpo in modo corretto. , interferendo con il rilassamento della mente.