Piramide alimentare vegetariana: conoscere i livelli per avere una dieta equilibrata

Se hai sentito parlare della piramide alimentare, sai che funziona come una "guida al buon cibo". Diviso in 4 livelli, ognuno rappresenta un gruppo di alimenti e il numero di porzioni consigliate giornalmente, in modo da garantire tutti i nutrienti di cui il nostro organismo necessita. Tuttavia, il modello tradizionale di solito non serve a chi decide di seguire una dieta senza carne. In questi casi l'ideale è affidarsi alla piramide alimentare vegetariana - ideata dai nutrizionisti, che ne hanno adattato il modello originale - per avere una dieta equilibrata. Dai un'occhiata all'articolo per scoprire come funziona!

Il primo livello è costituito dal gruppo dei cereali

Il gruppo dei cereali è responsabile di fornire le dosi giornaliere di energia di cui i vegetariani hanno bisogno. Situato al primo livello della piramide - proprio quello che ne costituisce la base - il gruppo è costituito da alimenti a base di farina (come pane e biscotti), cereali (come riso, mais, couscous, pasta, orzo, segale, quinoa , avena, ecc.) e da tuberi, bulbi e radici (come patate dolci, patate inglesi, patate dolci e simili).

Conosciuto anche come alimenti energetici, il gruppo di cereali dovrebbe costituire la maggior parte del menu giornaliero. Inoltre, questi alimenti dovrebbero essere consumati preferibilmente nella loro interezza e distribuiti tra 5 e 12 porzioni al giorno.

Un gruppo di frutta e verdura costituisce il secondo livello della piramide

Per rinunciare correttamente alla carne, è molto importante prestare attenzione al secondo livello della piramide alimentare vegetariana. Formato dal gruppo di verdure e frutta, è a questo livello che si trovano i potenti benefici delle verdure a foglia (come rucola, spinaci e cavoli), tutti frutti e frutti ricchi di vitamine (come pomodori, banane, mele, papaia e angurie) ) e l'ampia varietà di verdure (come peperoni, broccoli, zucchine e melanzane).

Diversifica quindi il menu con frullati di frutta e vitamine, insalate di foglie, panini naturali e ricette vegetariane (come la pepita vegetariana) e consuma almeno 3 porzioni al giorno dal secondo livello della piramide.

Il terzo livello è costituito da legumi, semi oleosi e latticini

Nella piramide tradizionale, il terzo livello è composto dagli alimenti da costruzione che, in altre parole, costituiscono il gruppo delle proteine. Nel caso della dieta vegetariana, in quel momento la cosa più importante sarà ottenere non le proteine ​​stesse, ma sali minerali e buona parte delle vitamine del gruppo B presenti nella carne, pollame e pesce. Per fare ciò, sarà necessario sostituire questi alimenti con latticini, legumi e semi oleosi. Dopotutto, contengono molti dei nutrienti presenti in diversi tipi di carne.

Ciò significa che tutti i tipi di latte e dei suoi derivati, oltre a noci, mandorle, noci, fagioli, lenticchie, piselli, soia e semi in generale sono i benvenuti - e l'ideale è consumare almeno 2 porzioni di questi alimenti al giorno.

Grassi "buoni", zuccheri e uova riempiono il livello inferiore della piramide

La parte superiore della piramide è piena di oli, oli, zuccheri e uova. Sono essenziali per mantenere il menu con il 100% dei nutrienti necessari. Questi alimenti, oltre ad essere la principale fonte di lipidi (detti anche "grassi buoni"), apportano buone dosi di omega 3, 6 e 9 - molto presenti nella carne di pesce - e di proteine, grazie all'uovo.