Soffri di un intestino intrappolato? Vedi i cibi che dovresti evitare

Le persone che soffrono di stitichezza ricorrono spesso a farmaci per regolare l'intestino, ma con una buona dieta questo non è necessario, poiché gli alimenti ricchi di fibre fanno lo stesso lavoro, solo in modo naturale. Allo stesso tempo, a seconda della dieta, il problema potrebbe non essere ciò che non mangi, ma la tua dieta attuale. Questo perché alcuni piatti fanno solo intrappolare ancora di più l'intestino, diventando un ostacolo nella tua battaglia per avere un sistema digestivo ben regolato.

È importante ricordare che questo tipo di situazione non solo provoca disagio, ma può anche essere un fattore che altera il processo di perdita di peso, facendo sì che la persona abbia quella frequente sensazione di gonfiore. Nei casi più gravi, può finire per causare altri tipi di problemi nel tratto intestinale, come le emorroidi, e causare il blocco delle feci indurite nel corpo. Per non parlare del fatto che può indebolire il sistema immunitario e persino portare a uno squilibrio ormonale. Se hai la stitichezza e vuoi evitare problemi come questi, dai un'occhiata ad alcuni alimenti che dovrebbero essere evitati per non soffrire mai più di stitichezza:

Il fast food è un alimento ricco di conservanti e difficile da digerire

Quando pensi al fast food cosa ti viene in mente? Probabilmente hamburger, patatine fritte e soda. Se è così, sappi che è meglio evitare la combinazione non solo per motivi di salute ma anche perché il tuo intestino ha un'enorme difficoltà a digerire questo tipo di cibo. Ricordiamo che per evitare la stitichezza è necessario bere molta acqua e mangiare cibi ricchi di fibre. Il problema è che il fast food è pieno di conservanti e ricco di grassi, carboidrati e sodio. Conclusione: non solo aiuta, ma è anche d'intralcio. Nel caso della soda ha ancora un'enorme quantità di zucchero, che ostacola il lavoro dei batteri nell'intestino.

Gli snack fritti sono ricchi di grassi e poveri di fibre

Indovina un po? Il principio è molto simile a quello del fast food. Questo perché gli snack fritti hanno anche grassi e carboidrati da risparmiare, mentre le fibre sono praticamente inesistenti. Ma se non li rinunci, sappi che una buona alternativa è prepararli al forno. Inoltre è possibile scegliere ripieni sani, come gli spinaci, che sono ricchi di ferro e aiutano a regolare il sistema digerente.

Il cioccolato ha latte e zucchero, gli ingredienti ostacolano il tratto intestinale

Sebbene siamo mammiferi, il nostro corpo non è così preparato a consumare il latte vaccino, motivo per cui la loro digestione è più complicata. E cos'è il cioccolato se non latte, cacao e zucchero? Come abbiamo già accennato, anche questo dolcificante non aiuta affatto il tratto intestinale, e così il dolce finisce per diventare una vera pompa per chi ha bisogno di cibo che aiuti la digestione. Tuttavia, è consentito il 70% di cacao, poiché contiene meno latte e zucchero. Ricordalo quando acquisti le caramelle la prossima volta che vai al mercato.

Le banane verdi e d'argento hanno un effetto costipante

Le banane in generale possono aiutare sia chi soffre di problemi intestinali che nuocere a queste persone. Questo perché quando è verde ha un effetto costipante, e quando è maturo è quasi un lassativo naturale. Solo questo non si applica alla banana d'argento, che è consigliata in caso di diarrea. Cioè, l'opposto di quello che stiamo cercando.

Il grano ostacola il lavoro dei batteri intestinali

Sì, è abbondante, poiché questo cereale è negli alimenti molto presenti nella nostra vita quotidiana, come il pane e la farina. Questo perché, per quanto contiene fibre, può provocare una sorta di "paralisi" dell'intestino, che si tradurrà in stitichezza. Ricordando che il problema spesso non è solo il prodotto a base di grano, ma anche un preparato con conservanti e altri ingredienti che possono ostacolare il lavoro dei batteri nel nostro intestino.

Il caffè ha un effetto disidratante

Una tazza di caffè non farà male, ma chi ne beve solo uno al giorno? Consumato principalmente negli ambienti di lavoro, ha un effetto disidratante grazie alla sua caffeina. Inoltre, poiché è un diuretico, fa perdere più acqua a chi lo consuma frequentemente andando in bagno più spesso. E poiché l'importante è bere molti liquidi, il consumo di caffè va dall'altra parte, contribuendo solo a bloccare l'intestino.