Lattuga nei tè? Scopri i vantaggi di questa combinazione per la tua vita!

Prodotto consigliato

Lattuga riccia biologica

Lattuga riccia biologica

Pulsante di consegna Pão de Açúcar

Quando si tratta della composizione di una buona insalata è impossibile non pensare alla lattuga. Fresco, leggero e nutriente, questo ortaggio ha la capacità di adattarsi a diverse composizioni culinarie, lasciando ogni piatto più colorato e sano! La versatilità di questa foglia è tale che può essere consumata anche in altri modi, nelle bevande, in particolare nei tè.

Poiché è una ricca fonte di idratazione - ha circa il 95% di acqua nella sua composizione - la lattuga può essere utilizzata anche nei tè. Quando infondiamo la foglia nella bevanda, vengono preservati tutti i suoi benefici nutrizionali, con la possibilità di aumentarla con altri ingredienti che rendono la bevanda più profumata e gustosa. Una ricetta famosa, ad esempio, è quella delle verdure con le bucce di mela, molto usate per spaventare l'insonnia. La nutrizionista Daniella Chein evidenzia alcuni benefici per la salute della lattuga:

"Tra i benefici della lattuga possiamo citare la riduzione dei livelli di colesterolo, la protezione dei neuroni, l'induzione del sonno, il controllo dell'ansia, la riduzione dell'infiammazione e l'apporto di antiossidanti", spiega il professionista.

La lattuga è ideale per tutte le diete!

Secondo Danielle, la lattuga è uno degli alimenti più apprezzati degli ultimi tempi come alleato delle diete ipocaloriche. Pertanto, oltre al suo utilizzo nei tè, il consumo di foglie viene rilasciato in tutte le diete. "Ogni 100 g di lattuga ha solo circa 15 calorie e può - e dovrebbe - essere consumata quotidianamente. Essendo un alimento a bassissimo contenuto calorico, può essere consumata a piacimento. Basta essere consapevoli della quantità di sale, olio e salse che verranno aggiunte Questi danno più calorie ", rivela Daniella Chein.

Comunque, qualunque sia la preparazione, la scelta e l'igiene della lattuga è fondamentale. Il cibo fresco, quando ha il suo massimo potenziale nutritivo, ha foglie lucide, sode e senza macchie scure o bordi gialli. Per sterilizzare, utilizzare ipoclorito di sodio, candeggina o aceto, diluendo circa un cucchiaio per ogni litro d'acqua e immergere le foglie per 15 minuti. Quindi risciacqua, asciuga e usa la tua creatività per servire! Se avanzi, conservare in un sacchetto di plastica o un contenitore con un coperchio nella parte inferiore del frigorifero per un massimo di quattro giorni.