Sai cosa sono gli acidi grassi essenziali? Comprendi perché consumarli

Dal momento in cui ci svegliamo fino a quando andiamo a dormire consumiamo acidi grassi essenziali - che in passato erano conosciuti come vitamina F. Questo perché questo componente si trova facilmente nel nostro cibo, essendo presente, ad esempio, nel pane che mangiamo la mattina , nell'insalata del pranzo o anche nella merenda alla frutta. Tuttavia, molte persone non ne conoscono l'importanza per la salute, privilegiando cibi ricchi di altri nutrienti. Se ti sei riconosciuto in questo caso, scopri perché è importante iniziare a ripensare alle tue abitudini alimentari.

Cosa sono gli acidi grassi essenziali?

La prima domanda che molte persone hanno è se gli acidi grassi sono uguali ai grassi. Bene, più o meno. Infatti contribuiscono alla formazione dei grassi, siano essi saturi, insaturi o trans. Tra queste categorie abbiamo i polinsaturi, che spesso sono costituiti da acidi grassi essenziali. Il nome è molto suggestivo perché indica quei nutrienti che non vengono prodotti dal nostro corpo, ma di cui abbiamo comunque bisogno per vivere bene. Pertanto, devono essere presenti nel nostro cibo.

Tra i diversi tipi di acidi grassi essenziali, i più famosi sono senza dubbio gli omega 3 e 6. 9 non rientrano in questa categoria perché sono prodotti dal nostro organismo dall'ingestione dei primi due. Gli altri tipi hanno nomi meno conosciuti, ma sono comunque molto necessari per il nostro corpo. Non c'è quindi motivo di temere l'ingestione di grassi, soprattutto polinsaturi, poiché senza molti di essi il tuo corpo non solo non funziona correttamente ma può soffrire di diversi problemi. La carenza di questi nutrienti può causare, ad esempio, problemi cardiaci e nascite premature.

Benefici per la salute del consumo

La presenza di acidi grassi essenziali, oltre alla sua assenza che causa alcuni problemi, è altamente benefica per la salute. Tra alcuni vantaggi del loro consumo possiamo evidenziare che aiutano la crescita muscolare evitando problemi articolari, cosa che fa bene non solo a chi fa esercizio ma anche alle persone anziane. Inoltre, aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL) e aiutano nella trasmissione degli impulsi nervosi, prevenendo problemi neurologici.

Alimenti ricchi di acidi grassi essenziali che devi inserire nella tua dieta

Ma dove trovare cibi ricchi di acidi grassi essenziali? Bene, prima di tutto devi ricordare che qualunque prodotto tu acquisti, sulla tua etichetta sarà scritto che è ricco di grassi. Basta fare attenzione a non consumare il trans, che è presente solo negli alimenti trasformati e non porta alcun beneficio al nostro organismo. Ricordando che il grasso polinsaturo è un tipo di grasso insaturo, e questo è ciò che verrà menzionato sulla confezione del prodotto. Ma poiché le variazioni sono molte, l'ideale è che tu sappia esattamente quali sono gli alimenti che hanno una buona quantità di acidi grassi essenziali per non finire per prendere in giro il gatto. Dai un'occhiata ad alcuni di loro:

Pesce - Uno degli alimenti con la più alta concentrazione di omega 3 è senza dubbio il pesce, soprattutto l'acqua salata. Tra quelli che hanno grandi quantità di questo acido grasso essenziale ci sono le sarde, il tonno, il salmone e le aringhe.

Semi di chia - Il più grande esempio che il consumo di grassi non ti impedirà necessariamente di perdere peso è la chia. Ebbene, poiché è ricco di omega 3 significa che ha grandi quantità di grassi polinsaturi. Ma oltre ad essere molto nutriente, porta comunque quella sensazione di sazietà, che farà mangiare meno a chi lo consuma. Conseguenza: perdita di peso.

Olio di soia o di girasole - Oltre ad essere un acido grasso essenziale, l'omega 6 aiuta anche il nostro corpo a produrre omega 9, che consente al nostro corpo di funzionare meglio. Sebbene sia ampiamente presente negli oli in generale, è importante evidenziarlo quando esponendo questo grasso vegetale ad alte temperature perde le sue proprietà positive. Quindi friggi o pensa.

Foglie verde scuro - Che si tratti di spinaci, cavoli, broccoli o persino rucola, la verità è che le foglie con questo colore non sono solo fonti di vitamine e minerali ma anche molto ricche di acidi grassi essenziali. Quindi se fino ad ora non ci fosse cibo che avresti mangiato ogni giorno, sono la tua occasione per rendere l'insalata più nutriente.

Semi oleosi - Frutta a guscio, nocciole, mandorle, castagne ... Tutti fanno parte del gruppo dei semi oleosi, alimenti che oltre ad essere molto ricchi di omega 3 agiscono ancora come antiossidanti, aiutando l'organismo a prevenire e combattere le malattie.