Perché essere vegano? Scopri i 10 vantaggi per chi vuole adottare questo stile di vita

Anche con la grande crescita mondiale, la filosofia vegana è ancora motivo di tanti dubbi e, soprattutto, di diffidenza. Sebbene le persone vogliano iniziare questo stile di vita, l'impressione è che la restrizione alimentare richiesta per diventare vegani sia una grande sfida, molto difficile da seguire. Quindi, per demistificare chi vive questo dilemma, Conquer Your Life presenta 10 vantaggi che il veganismo può portarti. Check-out!

Con una dieta totalmente incentrata sulle verdure (legumi, verdura, frutta, latte vegetale, proteine ​​di soia strutturate, cereali integrali, ecc.), Il veganismo, quando ben orientato, comprende migliaia di benefici per la salute. Dieta ricca di fibre e proteine, il cibo vegano è considerato uno dei più salutari dal Ministero della Salute. Tuttavia, il monitoraggio professionale per eventuali restrizioni dietetiche è estremamente importante, come evidenziato dalla nutrizionista Laura Ohana:

"Quando adotti una dieta vegana, cerca informazioni e cerca l'aiuto di un professionista preparato che ti aiuti a guidare le tue scelte. L'informazione è di grande importanza per il successo del percorso che vuoi seguire", ha sottolineato Laura, presentandoci i 10 maggiori vantaggi dell'essere vegano. Check-out!

10 vantaggi di essere vegani per la tua vita

1) Secondo la Dott.ssa Laura, la pratica del veganismo può rappresentare una riduzione del rischio di diabete di tipo 2 e un miglioramento delle cure per chi ha già la malattia.

2) Facilita il raggiungimento di un peso adeguato per la maggiore richiesta di alimenti vegetali e per evitare i cibi spazzatura più comuni, che spesso contengono ingredienti di origine animale. "Gli studi dimostrano che i vegani tendono ad avere un indice di massa corporea inferiore rispetto agli onnivori e un tasso inferiore di obesità e sovrappeso", afferma il nutrizionista.

3) Migliora il controllo della pressione sanguigna. "Studi scientifici dimostrano che i vegani tendono ad avere la pressione sanguigna entro i limiti normali", sottolinea il professionista.

4) Maggior controllo del colesterolo. La dieta vegetariana rigorosa rimuove completamente dalla dieta qualsiasi fonte di colesterolo, che già di per sé aiuta a ridurre il rischio di dislipidemia. "L'introduzione di più cibi integrali e più oli vegetali di buona qualità tende a migliorare ancora di più questo profilo", sottolinea.

5) Un miglior controllo del peso e del colesterolo, insieme ad una riduzione del rischio di diabete, riduce significativamente il rischio di malattie cardiovascolari come infarti e ictus, per esempio.

6) Ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro. "Studi scientifici su vaste popolazioni hanno mostrato una significativa riduzione di alcuni tipi di cancro tra i vegetariani rigorosi", ribadisce Laura.

7) Maggiore consapevolezza del proprio cibo. Secondo il nutrizionista, la ricerca di un nuovo stile di vita che interferisca con le abitudini alimentari fa sì che la maggior parte delle persone impari di più sui cibi giusti e su cosa evitare, attirando secondariamente abitudini alimentari migliori.

8) La persona che adotta abitudini vegane cerca informazioni che lo rendano più consapevole dello spazio che occupa all'interno dell'ambiente, e delle conseguenze delle sue azioni su di esso, iniziando ad adottare una dieta a impatto ambientale molto inferiore rispetto alla dieta onnivora.

Secondo i dati delle Nazioni Unite, per ogni chilogrammo di carne bovina prodotta, sono necessari da 5 a 10 chilogrammi di alimenti vegetali - un tasso di conversione del mangime molto sfavorevole, che rappresenta uno spreco di superficie coltivata e alimenti vegetali che potrebbero essere utilizzati meglio (FAO / ONU, 2012).

9) Consapevolezza pacifica di ciò che consumi. "Fare un passo avanti per non consumare più prodotti che sono il risultato di questo sfruttamento animale, è qualcosa che porta maggiore tranquillità alla coscienza", dice lo specialista.

10) Qualunque sia la motivazione per adottare il veganismo, cambiare le abitudini di conseguenza porterà sempre benefici in altri campi. "Quindi, se stai cercando una dieta più sana senza prodotti di origine animale, di conseguenza, avrai anche una dieta più etica, che si traduce in un minore degrado ambientale", sottolinea il professionista, concludendo:

"Quando cambiamo, il mondo cambia intorno a noi. Che sia per te, per gli animali o per il pianeta, cambiare può valerne la pena.", Ha concluso.