Tipi di latte: intero, semi-intero, zero lattosio ... Qual è il più adatto?

Il latte è un alimento presente in tutti i periodi della nostra vita. Da quando nasciamo a quando invecchiamo, è uno dei principali responsabili dell'assunzione di calcio e altri importanti minerali nel nostro corpo. E, sempre di più, la bevanda guadagna tipologie e nuove varianti: intera, semi scremata, zero lattosio e persino soia ... Ne ha per tutti i gusti e le esigenze! Conosci le principali differenze tra le versioni e scopri qual è il tipo di latte più adatto alla tua dieta.

Secondo la nutrizionista Luciana Novaes, nutrizionista clinica, ciò che differenzia i tipi di latte, di origine animale, sono le quantità di grasso presente nel liquido: "Ad esempio, latte intero, grasso di latte originale, standardizzato (3% di grasso) , parzialmente scremato (1,5%) e scremato (leggero, 0,5% max) ", analizza il professionista che evidenzia le caratteristiche principali di ogni tipologia di latte:

Conosci i tipi di latte e comprendi le loro differenze

- Latte intero: più tradizionale, la bevanda non subisce processi chimici. Il suo consumo è più adatto ai bambini in quanto più ricco di sostanze nutritive. "Il latte intero ha un maggior contenuto di grassi, è necessario in situazioni di malnutrizione ponderale (basso peso), aiuta l'assorbimento delle vitamine liposolubili come D, E, A e K", spiega Luciana Novaes.

- Latte parzialmente scremato: quindi è noto che subisce un processo in cui il grasso del latte viene ridotto. Le sue proprietà nutritive vengono mantenute ma è più vantaggioso per chi vuole perdere peso in modo naturale. Inoltre, aiuta l'assorbimento delle vitamine, con un controllo dell'assunzione di grassi.

- Latte scremato: pur perdendo un po 'della quantità di vitamine, il latte scremato è ancora il più adatto per una dieta sana. "È l'ideale per le persone che non possono avere una dieta ricca di grassi. Nonostante la perdita di sostanza, è ancora una buona fonte di proteine, in particolare il calcio. È estremamente importante per controllare l'ipertensione e malattie ossee come l'osteoporosi" , conclude il nutrizionista.

- Latte senza lattosio: questa bevanda è stata sviluppata come alternativa per le persone che soffrono di intolleranza ai grassi del latte o desiderano perdere peso. Ha tutti i nutrienti e le sostanze presenti nel latte intero ed è anche molto benefico per la salute e il benessere del nostro corpo.

- Latte standardizzato: questo tipo di latte subisce lo stesso processo del latte parzialmente scremato, tuttavia, la sua quantità di grasso rimane esattamente del 3%. Pertanto, il latte standardizzato ha ancora una quantità maggiore di vitamine e sostanze benefiche per l'organismo rispetto al latte parzialmente e scremato.

- Latte di soia: priva di colesterolo, povera di grassi e molto nutriente, la bevanda arriva come un'ottima alternativa per le persone che hanno un'intolleranza o allergia al lattosio, il grasso del latte. Il latte di soia è ricco di fibre, vitamine del gruppo B e contiene anche calcio, anche se in quantità inferiore rispetto al latte vaccino.