I frutti e i fiori tossici che puoi trovare ma che non dovresti mai consumare

Il Brasile è ben noto per le sue bellezze naturali, che formano paesaggi mozzafiato. Ed è proprio grazie a questa ricca vegetazione che abbiamo il privilegio di mangiare cibi molto diversi, che vengono coltivati ​​proprio qui, nel nostro paese. Con questo, non è raro che in molti luoghi sia comune mangiare frutti che compaiono nel cortile di casa semplicemente perché le persone vedono uccelli nutrirsi di loro, oppure in cui le foglie di alcune specie vengono utilizzate per preparare i tè. Sebbene gli alimenti biologici siano molto apprezzati per i loro benefici, tra cui la lotta al cancro, dobbiamo stare molto attenti a queste piante, sia selvatiche che introdotte, in quanto possono rivelarsi velenose e molto pericolose per la nostra salute. Sappi alcuni che dovresti morire:

L'agrifoglio è ampiamente usato a Natale, ma l'abitudine dovrebbe essere abbandonata

Potresti aver visto questa pianta adornare la casa di qualcuno durante il periodo natalizio. Il grosso problema è che molti luoghi parlano del suo uso terapeutico, indicandolo, ad esempio, per curare coliche e problemi di stomaco, poiché avrebbe un effetto analgesico molto forte. Ma quello che molte persone non ricordano è che le sue controindicazioni sono ancora più rilevanti. Dopo tutto, l'agrifoglio può causare vomito, diarrea e persino la morte con il consumo di soli 20 frutti. Pertanto, è meglio evitarlo anche nella decorazione, soprattutto chi ha bambini in casa.

La tromba di Angel è usata per rendere il tè molto pericoloso per la salute

Originaria del Sud America, questa pianta ha un fiore che cresce verso il basso, simile a un pendolo. Inoltre, la sua forma ricorda davvero quella di una tromba, essendo presente principalmente in bianco e giallo. Ma per quanto bello possa sembrare, è piuttosto pericoloso. Sebbene molti facciano il tè con i suoi petali per scopi allucinogeni, può causare sovradosaggio, paralisi muscolare e tachicardia. E questo può accadere solo se la persona sta toccando la pianta per molto tempo, quindi è meglio evitare il contatto, poiché tutte le sue parti stanno espellendo veleno. Quindi, se stai cercando un buon tè, scegli quelli che portano benefici al tuo corpo e non il contrario.

Il caprifoglio è una pianta velenosa

Sebbene sia una pianta molto comune in Brasile a causa del suo profumo, molte persone non sanno che è tossica e che i suoi frutti ancora di più! Anche così l'avvelenamento varia a seconda della specie, e quelli più pericolosi per fortuna non si trovano nel nostro paese. E sebbene il suo consumo non uccida, gli effetti collaterali sono piuttosto spiacevoli.

L'oleandro / oleandro ha un veleno che può contaminare anche il miele delle api

Forse hai visto questa pianta in giro, dato che è comune anche nelle grandi città. Questo perché i suoi fiori rosa attirano molta attenzione e lasciano grazioso il cortile di chiunque. Solo che è altamente velenoso e mangiare una singola foglia è sufficiente per uccidere un bambino. Il suo potere tossico è così forte che anche il miele prodotto dalle api che hanno usato i loro fiori come materia prima può essere mortale. Ricordando che non è originaria del Brasile, non c'è motivo di tenere questa pianta nelle vicinanze, poiché può persino uccidere altri animali. Se hai dello spazio libero per piantare, dai la preferenza alla creazione di un giardino di casa.

Erba di San Cristoforo / Occhio di bambola ha un uso medicinale, ma dovrebbe essere evitato

Chi l'ha visto probabilmente non lo dimentica, dal momento che il suo aspetto è molto caratteristico: bacche bianche con un punto nero, che ricordano gli occhi. Il pericolo più grande è che sono molto dolci, il che può far desiderare a molte persone di consumarli, soprattutto i bambini. Ma non commettere errori: ha un effetto sedativo e può provocare una morte rapida. Molti luoghi lo indicano per il suo uso medicinale, essendo uno degli alimenti considerati buoni per alleviare i sintomi della sindrome premestruale. Tuttavia, il farmaco può diventare un veleno per motivi di dosaggio, quindi è meglio evitarlo.

Il ricino ha un veleno molto pericoloso per l'uomo

Quindi abbiamo una tipica pianta brasiliana che può essere trovata quasi ovunque ed è ampiamente vista nei boschetti. È anche molto usato dai bambini, che "giocano a ricino" toccandosi i frutti l'uno sull'altro. Solo che è semplicemente una delle piante più velenose del mondo! Il suo frutto è altamente velenoso, soprattutto per l'uomo, e può causare diarrea, vomito, dolori addominali e persino la morte. Allo stesso tempo, viene utilizzato per la produzione di alcuni medicinali. Ma se sei esperto nella pratica della fitoterapia, è meglio optare per medicinali registrati presso ANVISA, l'Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria.