Piramide alimentare: conosci i principali nutrienti di ogni gruppo!

Creata dal Ministero della Salute nel 1999 e adattata due anni fa per coprire le attuali esigenze nutrizionali della popolazione, la piramide alimentare è uno degli strumenti più utilizzati dai brasiliani che cercano diete più sane ed efficaci. In forma grafica, il concetto rappresenta una guida alimentare generale che guida come dovrebbe essere la nostra dieta quotidiana, dall'età di due anni, per ottenere una migliore qualità della vita.

L'attuale programma prevede, oltre all'inserimento di nuovi alimenti, la maggiore riduzione dei valori energetici ingeriti, il frazionamento e la divisione delle pietanze delle porzioni giornaliere di consumo, oltre a favorire la pratica delle attività fisiche, sulla base di cinque linee guida di base. Sono: idoneità, qualità, armonia e varietà del cibo. La nutrizionista Caroline Codonho spiega un po 'la funzione della piramide alimentare e sottolinea la necessità di un monitoraggio professionale per il suo corretto utilizzo.

"La piramide alimentare è una forma rappresentativa di guida nutrizionale per la popolazione, che serve a guidare la dieta di ogni persona nella sua dieta. È della massima importanza, affinché questo strumento sia ben utilizzato, avere un accompagnamento professionale, perché, da mancanza di conoscenza, potrebbero esserci delle interpretazioni errate che possono causare problemi di salute. Questo monitoraggio guiderà le sostituzioni degli alimenti all'interno dei gruppi, le tecniche di preparazione più sane, nonché le scelte più appropriate e specifiche per ogni individuo, in casi particolari, per esempio, diabetici, bambini e persone obese ", ha evidenziato il professionista.

Comprendere il metodo della piramide alimentare:

Ogni parte della piramide rappresenta un gruppo di alimenti e il numero di porzioni consigliate giornalmente. Secondo il programma, nella dieta quotidiana dobbiamo sempre includere tutti i gruppi consigliati per garantire i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno. Gli alimenti che necessitano di essere consumati in quantità maggiori sono alla base della piramide e quelli che necessitano di essere consumati in quantità minori sono al vertice.

Alla base troviamo cibi ricchi di carboidrati come pasta, pane, cereali e riso. Essendo nel gruppo più numeroso, dovrebbero essere consumati in quantità maggiori durante il giorno. Successivamente, troviamo il gruppo di frutta e verdura che fornisce vitamine, minerali e fibre al nostro corpo.

Al terzo livello della piramide, ci sono alimenti da fonti di proteine ​​e minerali come carne, legumi, latte e suoi derivati. I primi sono gli alimenti che vanno consumati con moderazione, perché oltre alle calorie, possono portare a problemi di salute come dolci, zuccheri, oli e grassi.

Principali nutrienti di ogni gruppo alimentare:

- Pane, riso, cereali, pasta: carboidrati complessi (vitamine del gruppo B e fibre);

- Verdure e verdure (vitamina A, vitamina C, acido folico, ferro, fibre);

- Frutta (vitamina A, vitamina C, potassio, acido folico, ferro, fibre);

- Latte e latticini (calcio, proteine, vitamina A, vitamina D)

- Carne, pollame, pesce, uova, fagioli, noci (ferro, zinco, vitamine del gruppo B, proteine);

- Grassi, oli e zuccheri (vitamina E, acidi grassi essenziali, carboidrati, tuttavia sono ricchi di calorie e vanno usati sporadicamente).

Porzioni consigliate per ogni gruppo

Extra:

Oli, grassi, dolci e zuccheri (uso moderato)

Costruttori:

Latte e latticini (2-3 porzioni al giorno)

Legumi (1 porzione al giorno)

Carne, fagioli e uova (da 1 a 2 porzioni al giorno)

Regolatori:

Frutta (da 3 a 5 porzioni al giorno)

Verdure (da 4 a 5 porzioni al giorno)

Bevande energetiche:

Pane e pasta (da 5 a 9 porzioni al giorno)

Tuberi e radici (da 5 a 9 porzioni al giorno)

Cereali (da 5 a 9 porzioni al giorno)