Dal bianco al rosso: i tipi di pepe nero e come usarli in cucina

Se vi diciamo che il famoso pepe nero ha anche tre colori diversi? È vero! La deliziosa spezia della pianta Piper nigrum L. può essere trovata in diversi stadi di maturazione e, proprio per questo, ha colori diversi - essendo venduta in nero, verde, bianco e rosso. Ampiamente consumato in Brasile, tutto ciò che serve è imparare a usare ciascuno di questi tipi di pepe in cucina. Ma, state tranquilli, insegniamo a noi stessi. Dai un'occhiata!

Il pepe nero è il più famoso di tutti

Pepe nero, pepe nero, pepe tondo, "re delle spezie" o regina delle spezie. La spezia che ha diverse varianti ha anche più di una nomenclatura. E indipendentemente dal nome che gli dai, una cosa è certa: questo è il tipo di pepe più commercializzato al mondo. Per molti è l'ingrediente base di qualsiasi tipo di ricetta salata!

Piccante nella giusta misura, il condimento può essere utilizzato per esaltare il sapore della pasta, aggiungere una deliziosa salsa di pomodoro, ad esempio condire la carne rossa e affinare vari altri sapori. Molto più di un qualsiasi tipo di condimento, il pepe nero è diverso per aroma e consistenza ed è considerato immaturo nella sua fase di maturazione.

Fuori è pieno di vantaggi! Ricchi di vitamina A e K, beta-carotene, calcio, magnesio, fosforo, potassio, manganese e fibre alimentari: i grani di spezie contengono proprietà terapeutiche e possono essere utilizzati per trattare le malattie respiratorie. Va bene o vuoi di più?

Il pepe bianco può essere utilizzato in brodi e salse bianche

Raccolto dopo la maturazione, il pepe bianco ha il sapore più dolce e delicato. Come gli altri, viene utilizzato per completare i piatti culinari (in particolare brodi e salse chiari o bianchi) e può essere trovato in forma secca, granulosa o macinata.

Un riferimento nella cucina francese, thailandese e cinese, questo tipo di spezia provoca un certo "formicolio" al primo contatto - che, per molte persone, è il tocco speciale del cibo. Soprattutto, è anche indicato per aiutare i trattamenti medici, come quelli che coinvolgono dolori articolari, artrite, congestione nasale e intossicazione alimentare.

Il peperone verde considerato "immaturo" è il meno piccante

Il pepe nero verde viene raccolto allo stesso stadio di maturazione del pepe nero. La differenza sta nel processo di disidratazione (il nero viene essiccato al sole e il verde si disidrata rapidamente in modo da preservare il suo colore naturale), nel metodo di inscatolamento (il verde viene solitamente venduto in salamoia o immerso nell'aceto), nell'aroma meno accentuata, nella consistenza morbida e nella "mancanza" di bruciore.

Se vuoi, ad esempio, insaporire un condimento per l'insalata senza renderlo piccante, questo è il tipo di condimento perfetto. Vale la pena utilizzarlo per preparare pesce, carne e pollame, condire insalate, assaggiare verdure e tutti gli altri abbinamenti desiderati.

Morbido e speziato allo stesso tempo, il peperoncino è raro e meno commercializzato

Proveniente da frutti maturi e erroneamente riconosciuto come pepe rosa (che proviene da un altro albero chiamato aroeira), il peperone rosso ha un sapore delicato e piccante all'interno. È più raro (a causa della difficoltà di raccolta) e molto meno commercializzato.

Venduta sotto forma di salamoia, la spezia rossastra ha un uso culinario simile al verde e al nero, essendo più focalizzata sul condimento di proteine ​​e salse.

I peperoni neri hanno diversi vantaggi in comune per l'organismo

Tutti i tipi di peperoni neri fanno bene alla salute! Hanno una sostanza chiamata "piperina" nella loro composizione, che è responsabile di aumentare l'assorbimento di vari nutrienti - comprese le vitamine -, stimolare gli enzimi digestivi, digerire il cibo più rapidamente e accelerare il metabolismo. Cioè, il pepe è un potente alimento termogenico! Buono per una sana perdita di peso, aumentare la libido, eliminare i radicali liberi in eccesso dal corpo e molto altro ancora.